MARCO REA


Senza titolo, penna a biro e fiamma su carta, 2020

Jorge Luis Borges, Le rovine circolari, Finzioni
Interpretato da Valeria de Santis 

Marco Rea nasce nel Novembre del ’75 a Roma, città dove vive e lavora. I lavori da lui realizzati mediante l’uso di pittura spray, sono frutto della reinterpretazione di immagini preesistenti; copertine di riviste patinate e manifesti pubblicitari vengono trasformati e alterati fino a perdere quasi del tutto la loro forma originale, svelando un’anima segreta, buia e malinconica.Volti che perdono i contorni della realtà, che si materializzano nel vuoto e, come sotto un effetto ipnotico, attirano totalmente l’attenzione trasmettendo un vago sentore di sublime inquietudine.La sua produzione artistica vanta uno stile originale e inconfondibile, un unicum nel panorama dell’arte contemporanea italiana e mondiale.Su di lui appaiono diversi articoli ed interviste per magazine e siti di culto da Vogue a Juxtapoz, da Inside Art a Lampoon ecc… Le sue opere sono state esposte in numerose gallerie e musei in Europa, Stati Uniti e Asia insieme ai più importanti nomi della scena artistica contemporanea mondiale.Importanti sono le sue collaborazioni nel mondo della moda. In meno di un anno è diventato uno tra i più interessanti e innovativi fashion illustrator del panorama contemporaneo; attualmente è l’unico artista italiano a collaborare con SHOWstudio di Nick Knight.Di recente ha esposto al MACRO (Museo Arte Contemporanea Roma) ed ha eseguito illustrazioni per la Fashion Week di Parigi e realizzato opere per diverse personalità di fama mondiale tra cui Kate Moss, Chloe Sevigny ecc…