FRANCESCO PAOLICCHI



Senza titolo, acquerello su carta, 17×25 cm, 2020



Senza titolo, acquerello su carta, 20×24 cm, 2020



Senza titolo, acquerello su carta, 20×24 cm, 2020

Elémire Zolla, Incontro con l’androgino
Interpretato da Marika Petrizzelli 

Artista e pittore Toscano, Francesco Paolicchi  nasce a Viareggio nell’agosto del 1988. Vive e lavora a Camaiore, Lucca.
Fortemente influenzato dalla musica rock fin dalla preadolescenza, fra i musicisti che segnano maggiormente la sua gioventù si annoverano David Bowie, Bauhaus, Joy Division, Psychic TV, Nine Inch Nails, Marilyn Manson e Lydia Lunch.
Affascinato anche dall’occulto e dal surreale, Francesco trova un punto in comune con la filmografia d’avanguardia degli anni ‘40 di Kenneth Anger, con i film d’animazione di Roland Topor, con i cortometraggi surreali e sperimentali di David Lynch e le commedie nere e grottesche di John Waters.
Da questo background culturale, ricco di influenze artistiche, Francesco avvia il suo percorso pittorico nel 2009, suggellato nel 2010 dall’incontro con il curatore Roberto Ronca e l’associazione SPAZIO-Tempo ARTE di Verona.
Espone in diverse manifestazioni artistiche internazionali, in mostre pubbliche e private di tutta Italia e dal 2018 inizia la collaborazione con la Zeitgallery di Pietrasanta gestita da Valeria Pardini e Jurji Filieri.